Ucraina, pioggia di droni su Kyiv nell’anniversario dell’Holodomor

4



A quasi due anni dallo scoppio del conflitto, ancora sul terreno non tacciono le armi. Le forze russe continuano ad attaccare le regioni orientali, ad esse si oppongono quelle ucraine che tentano di mantenere le posizioni conquistate. Il presidente Zelensky esorta il suo esercito a non arrendersi

Silvia Giovanrosa – Città del Vaticano

“Le intese ostilità fra l’esercito di Mosca e quello di Kyiv continuano”. Queste le parole del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che nel suo discorso di ieri sera, 26 novembre, ha esortato tutta l’Ucraina a non arrendersi e a mantenere le posizioni conquistate. La situazione è critica nelle direzioni di Donetsk e Kharkiv. Stando a quanto dichiarato dall’esercito di Kyiv, le forze russe continuano a cercare di riconquistare la città di Kupiansk. Nella notte di oggi, 27 novembre, sempre sul territorio ucraino, le forze russe hanno attaccato sei insediamenti nell’Oblast di Sumy, già duramente colpito nelle scorse settimane. Al momento non si segnalano vittime o danni a infrastrutture.

Guerra di droni

Contestualmente nei cieli, continua la guerra dei droni, ne sono stati abbattuti decine da entrambe le parti del confine. Il ministero della Difesa russo afferma di aver sventato un grave attacco di droni ucraini in diverse regioni, inclusa Mosca. Sul fronte opposto, proprio alla vigilia della commemorazione delle vittime dell’Holodomor, Kyiv è stata investita da una pioggia di droni da parte dell’esercito russo. Zelensky ha definito l’attacco un atto di “terrore consapevole” in un “momento particolare”. Colpito nell’assalto un condominio, dove si cercano ancora due donne sepolte sotto le macerie. Il ministero dell’Energia di Kyiv ha fatto sapere che diversi quartieri della capitale sono rimasti senza energia elettrica dopo l’attacco.

Il Papa ricorda l’Holodomor

Ieri all’Angelus Papa Francesco non ha dimenticato di rivolgere un pensiero all’Ucraina in occasione della commemorazione dell’Holodomor. Per un anno intero, dal 1932 al 1933, l’Ucraina fu provata da una durissima carestia, organizzata intenzionalmente dal regime sovietico dopo che il popolo ucraino aveva contestato il sistema della proprietà collettiva. Le risorse agricole furono requisite e la popolazione lasciata a morire di fame. Quando la carestia terminò, si contarono milioni di morti. Il 23 ottobre 2008 il Parlamento Europeo ha riconosciuto l’Holodomor come un “crimine contro l’umanità”. In Ucraina viene commemorato ufficialmente ogni anno al quarto sabato del mese di novembre..



Da vaticannews.va

Questo sito se serve dei cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Non ci assumiamo nessuna responsabilità, sei libero di accettare o no. Accetta Leggi...

CHIESE FERIALI Pre-festiva Festiva

Gli orari possono subire variazioni in occasione di festività o eventi. (per conferma consultare il calendario)
Aggiornamento del 21-06-2022

  LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
 Chiesa Madre 19:00 19:00 19:00 - 19:00 19:30

08:00  11:00  19:00

 S. Giuseppe   Patriarca - - - 19:00 - - -
 S. Giuseppe da  Copertino 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30
 Santi Medici - - - - - 18:00 -
 Madonna della   Neve sospesa sospesa sospesa  sospesa sospesa  sospesa  sospesa