Parrocchia San Michele Arcangelo

una disciplina per migliorare la conoscenza di se stessi

12

La grafologia entra nel panorama delle realtà accademiche pontificie con un corso triennale promosso dal Seraphicum. Sarà inaugurato venerdì 25 settembre alle ore 15 l’anno accademico della Scuola di Grafologia Seraphicum presso la sede della Facoltà.

“Si tratta di una specializzazione sinora ospitata dalla Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” e che adesso entra a far parte stabile dell’offerta formativa della Facoltà retta dall’Ordine dei Frati Minori Conventuali”, spiegano in un comunicato stampa ufficiale.

Una disciplina che ha un nesso molto stretto con il mondo francescano, dato che padre della grafologia italiana è il marchigiano fra Girolamo Moretti (1879-1963), frate minore conventuale, per più di cinquant’anni dedito allo studio, alla ricerca e all’insegnamento di questa affascinante materia.

“La scelta di dare stabilità e dignità accademica a questo insegnamento si pone proprio nel solco della storia francescana, nella consapevolezza di quanto la grafologia possa rappresentare un valido ausilio nella conoscenza di se stessi e degli altri, con applicazione in diversi ambiti”, si legge ancora nella nota.

Dopo l’inaugurazione dell’anno accademico con un incontro tra tutti i docenti e gli studenti, si procederà all’avvio delle lezioni che vengono proposte sia nella modalità presenziale sia in quella on line interattiva, dal 25 settembre ogni venerdì dalle ore 15 alle 19. Alla fine del percorso triennale, previa discussione della tesi, sarà rilasciato allo studente un diploma di studi abilitativo.

Il corso prevede anche seminari, laboratori, convegni e workshop tematici, a cominciare dal convegno nazionale in programma sabato 10 ottobre (dalle ore 10 alle 17 all’Auditorium Seraphicum) sul tema “Umanità e scrittura. La grafologia di Girolamo Moretti”, valido come evento formativo gratuito con rilascio di attestato, trasmesso anche in diretta streaming.

 




Fonte: http://www.acistampa.com/