Parrocchia San Michele Arcangelo

“Scherzi da papa”. La letizia francescana di Fra Mauro Gambetti eletto a sorpresa cardinale

55

[ad_1]

Ad Assisi, dimenticate per un attimo le tribolazioni in cui versa il mondo per la pandemia e per altre tragedie, è giorno di letizia. Padre Mauro Gambetti, custode del Sacro Convento della Cittadella del Santo Patrono d’Italia, è stato ordinato cardinale da papa Francesco. Fra Mauro commentato la notizia con spirito (e anche umorismo) squisitamente francescano.  «Scherzi da Papa». Sono state queste le prime parole pronunciate dopo aver appreso della sua nomina da parte del pontefice all’Angelus del 25 ottobre 2020. «Accolgo con riconoscenza e gioia questa notizia in spirito di obbedienza alla Chiesa e di servizio all’umanità in un tempo così difficile per tutti noi. Affido a San Francesco il mio cammino e faccio mie le sue parole di fratellanza. Un dono che condividerò con tutti i figli di Dio in un percorso di amore e compassione verso il prossimo nostro fratello».

Anche i frati del Convento esultano per il “dono” di Francesco. «Noi frati della comunità del Sacro Convento, nell’apprendere la comunicazione della nomina a Cardinale del Custode fra Mauro Gambetti, esprimiamo il ringraziamento al Padre di ogni bene e a Papa Francesco», sie legge in un comunicato. Una gioia mista all’amarezza per la prossima partenza di un confratello. «Ci attraversano sentimenti di grande gioia e al contempo ci dispiace che questo nostro confratello, da noi così amato e così prezioso per la fraternità francescana, lasci prima del previsto il servizio in Assisi. Lo accompagniamo con l’affetto fraterno e la preghiera nel suo nuovo ministero nella Chiesa universale».  

Fra Gambetti è uno dei più giovani cardinali di Santa Romana Chiesa. Nato il 27 ottobre 1965 (dunque sta per compiere 55 anni) a Castel San Pietro Terme (Bologna), dopo la laurea in ingegneria meccanica presso l’Università di Bologna, nel settembre 1992 ha iniziato ufficialmente il suo cammino nell’Ordine dei Frati Minori Conventuali di cui, dopo l’anno di noviziato, ha professato la vita e la regola, in modo temporaneo il 29 agosto 1995 e definitivamente il 20 settembre 1998.

Dopo il Baccalaureato in Teologia presso l’Istituto Teologico di Assisi (Perugia), ha conseguito la Licenza in Antropologia Teologica presso la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale di Firenze. È stato ordinato presbitero l’8 gennaio 2000 a Longiano (Forlì-Cesena) dove, nel Convento del SS. Crocifisso, ha svolto l’attività di animatore della pastorale giovanile e vocazionale per l’Emilia-Romagna e, dal 2005 al 2009, anche quello di responsabile e animatore della comunità religiosa (colui che viene chamato nel gergo francescano, il “padre guardiano).

Nella primavera 2009 i confratelli della Provincia Bolognese di Sant’Antonio di Padova l’hanno eletto loro superiore (ministro provinciale), ufficio da cui ha cessato il 22 febbraio 2013, chiamato  ad assumere quello di responsabile della Custodia Generale del Sacro Convento di San Francesco in Assisi per il quadriennio 2013-2017. Riconfermato come Custode generale per il quadriennio 2017-2021, è stato anche eletto Presidente della Federazione Intermediterranea dei Ministri provinciali dei Frati Minori Conventuali nel settembre 2017. Ora lo aspetta una nuova avventura al seguito di un altro Francesco: il pontefice Mario Bergoglio, che, valorizzando le sue capacità ed esperienza, gli ha fatto uno scherzo d papa, appunto: il galero cardinalizio.

 

 

 

 



[ad_2]
Origine Famiglia Cristiana