Parrocchia San Michele Arcangelo

Riapre il Dispensario Pediatrico Santa Marta

12

Dopo più di due mesi e mezzo di stop a causa dell’emergenza sanitaria, nel cuore del Vaticano, riprendono le cure mediche a supporto delle famiglie bisognose. Osservando tutte le precauzioni necessarie dal 3 giugno tornano i servizi rivolti in particolare ai bambini e alle donne in stato di gravidanza

Eugenio Bonanata – Città del Vaticano

“Nel giro di pochi giorni tornerà tutto quasi come prima”. Lo ribadiscono gli operatori del Dispensario Pediatrico Santa Marta a proposito della riapertura, sottolineando l’importanza dei servizi offerti alle famiglie bisognose soprattutto in questa fase di convivenza con il virus. “Il Dispensario deve necessariamente offrire un segno di presenza”, afferma la volontaria Valentina Giacometti. “Siamo vicini a quanti in questo momento vivono maggiormente le difficoltà economiche e sociali”.

Ascolta l’intervista a Valentina Giacometti

Accessi regolati

Arrivano da tutto il mondo le neo mamme che si rivolgono a questa istituzione, che rientra nel quadro delle attività dell’Elemosineria Apostolica. E se nei mesi scorsi è stato possibile fornire assistenza soltanto via telefono, da ora in poi gli accessi saranno regolati per evitare assembramenti. In particolare, l’organizzazione si basa sulle telefonate per fissare appuntamenti affinché le persone non arrivino tutte nello stesso orario.

La riapertura del Dispensario

La prossimità

La difficoltà più grande? Per Valentina è senza dubbio quella di non poter riabbracciare fisicamente i bambini. “Ma non importa – aggiunge – impareremo a comunicare con lo sguardo anche attraverso le mascherine”.  Ragioni sanitarie impongono l’adozione di nuovi comportamenti, sebbene certe volte a malincuore quando si hanno di fronte i più piccoli. Nulla, però, è in grado di intaccare quel calore familiare e quell’atmosfera giocosa che hanno sempre contraddistinto questo ambiente dove medici specialisti seguono mamme e bambini durante tutta la loro crescita.

Simbolo di vita

Il servizio ‘Una culla per te’ prosegue negli ambienti al piano terra per accompagnare le donne in attesa fino alla sala parto. All’entrata del Dispensario, appena varcato l’ingresso vaticano del ‘Perugino’, il giardino in fiore rappresenta un chiaro messaggio di benvenuto. Sulla porta campeggia come sempre l’emblema del Dispensario: l’immagine della Sacra Famiglia. “La preghiamo costantemente – dice Valentina – affinché possa proteggere le famiglie che incontriamo nelle nostre attività”.

Una semplice telefonata

Si guarda in modo particolare alle persone sprovviste della Tessera del Servizio Sanitario Nazionale. “La specificità del Dispensario – precisa Valentina – è quella di fornire assistenza medica soprattutto a quanti ne sono privi sul territorio italiano”. Molto spesso le famiglie arrivano grazie al passa parola e nel quadro della rete delle parrocchie. Ma per un primo colloquio e un appuntamento basta semplicemente collegarsi al sito internet http://www.dispensariosantamarta.va/  e fare una telefonata al numero 06/69884906.


Origine articolo Vatican News