Monsignor Gallagher in visita in Albania

3



Il viaggio del segretario per i Rapporti con gli Stati e le Organizzazioni Internazionali si svolge dal 18 al 20 marzo su invito del ministro degli Esteri albanese Olta Xhaçka e del presidente della Conferenza episcopale albanese Angelo Massafra

Vatican News

Da domani il segretario per i Rapporti con gli Stati e le Organizzazioni Internazionali, monsignor Paul Richard Gallagher, sarà in visita in Albania. Lo ha reso noto la Segreteria di Stato con un tweet sull’account Terza Loggia. Il viaggio si svolge su invito del ministro per l’Europa e gli Affari Esteri albanese Olta Xhaçka e del presidente della Conferenza episcopale albanese, monsignor Angelo Massafra. Nel Paese è ancora vivo il ricordo della visita di Papa Francesco a Tirana il 21 settembre 2014, né è dimenticata la storica visita di Giovanni Paolo II il 25 aprile 1993.

Secondo il programma della visita, monsignor Gallagher, domani sabato 18 marzo, sarà prima a Tirana, dove incontrerà il ministro Olta Xhaçka, e poi a Scutari, dove celebrerà la Messa nella Cattedrale e visiterà il Museo dei Martiri dedicato a quanti sono stati perseguitati durante il regime comunista. Domenica 19 marzo celebrerà la Messa nella Cattedrale di  Rrëshen e incontrerà i vescovi della Conferenza episcopale. Lunedì 20 marzo, incontrerà a Tirana i leader religiosi del Paese, il presidente dell’assemblea della Repubblica Lindita Nikolla, visiterà l’Università Cattolica di Nostra Signora del Buon Consiglio, la Cattedrale cattolica, la Cattedrale ortodossa e la Moschea nella capitale albanese.

In Albania, la Santa Sede aveva eretto una Delegazione apostolica nel 1920, ma dal 1945, con l’avvento del regime comunista, rimase vacante, dopo l’espulsione del delegato apostolico, monsignor Leone Nigris, e la tragica morte del suo successore, il beato vescovo Frano Gjini, fucilato nel 1948 per essersi rifiutato di obbedire all’ordine impartito dal leader albanese Enver Hoxha di creare una Chiesa nazionale separata da Roma. Le relazioni diplomatiche tra la Santa Sede e l’Albania sono state riallacciate il 7 settembre 1991, dopo la caduta della dittatura comunista.

Su questo viaggio, don Davide Djudjaj, responsabile della redazione in lingua albanese di Radio Vaticana-Vatican News, ha raccolto il commento di monsignor Gjergj Meta, vescovo di Rrëshen e segretario della Conferenza episcopale dell’Albania.

Eccellenza, qual è per voi il significato di questa visita?

Per la nostra popolazione e la nostra Chiesa, questo è un evento importante che ci dice tutta l’attenzione e la cura del Santo Padre per l’Albania. Una cura e un’attenzione che la Santa Sede ha espresso in tanti modi durante tutti questi anni, sia con la visita di due Pontefici sia, continuamente, con gesti come quelli del Santo Padre durante la crisi del terremoto del 2019 e la pandemia, in cui è stato vicino alla nostra popolazione e alla nostra Chiesa in modo concreto.

Domenica 19 marzo monsignor Gallagher celebrerà la Messa nella Cattedrale di Rrëshen…

Da parte della gente c’è attesa per questo evento importante: sicuramente saranno in tanti ad accoglierlo nella Cattedrale di Rrëshen. A questa celebrazione saranno presenti i sacerdoti, le religiose e i vescovi. La diocesi di Rrëshen è una diocesi in periferia: anche se è estesa, di per sé ha numeri piccoli per quanto riguarda la presenza di fedeli, preti e religiosi, ma è comunque una Chiesa che è viva e che cerca ci vivere un Vangelo di vicinanza alle persone, in una situazione in cui la povertà e lo spopolamento hanno creato molti disagi. È una Chiesa che intende vivere insieme a tutta la Chiesa universale, in modo particolare nella sua dimensione missionaria e anche sinodale della Chiesa come indica Papa Francesco per la Chiesa di oggi e del futuro.

Una Chiesa fatta anche di tanti martiri …

Sì, anche la diocesi di Rrëshen ha i suoi martiri, tra i quali la martire Maria Tuci, una giovane novizia stimmatina, che donò la sua vita per la fede e fu martirizzata proprio “in odium fidei”. Durante la celebrazione saranno i familiari di Maria Tuci che porteranno le offerte. Noi siamo sicuri che questa visita porterà dei frutti per la nostra Chiesa locale e anche per la nostra Conferenza episcopale. Domenica monsignor Gallagher incontrerà anche i vescovi, con i quali discuterà alcune questioni e sfide per la Chiesa cattolica qui in Albania. Siamo felici per questa visita in Albania.





Da vaticannews.va

Questo sito se serve dei cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Non ci assumiamo nessuna responsabilità, sei libero di accettare o no. Accetta Leggi...

CHIESE FERIALI Pre-festiva Festiva

Gli orari possono subire variazioni in occasione di festività o eventi. (per conferma consultare il calendario)
Aggiornamento del 21-06-2022

  LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
 Chiesa Madre 19:00 19:00 19:00 - 19:00 19:30

08:00  11:00  19:00

 S. Giuseppe   Patriarca - - - 19:00 - - -
 S. Giuseppe da  Copertino 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30
 Santi Medici - - - - - 18:00 -
 Madonna della   Neve sospesa sospesa sospesa  sospesa sospesa  sospesa  sospesa