Il Papa prega per il Paraguay: la violenza è autodistruttiva

0 15


Francesco si sofferma nel dopo udienza generale sulla situazione che vive la nazione latianoamericana, teatro di proteste antigovernative in particolare per la gestione dell’emergenza Covid

Alessandro De Carolis – Città del Vaticano

Le scene sono purtroppo comuni a tante altre già viste: strade e piazze presidiate dalla rabbia della gente, un esercito di striscioni e slogan antigovernativi, e poi lo sbocco di sempre, distruzioni di chi sfrutta il caos e le cariche della polizia che strisciano di sangue e lacrime l’asfalto. Asuncion, capitale del Paraguay, come Santiago del Cile e Bogotà e Lima e altre grandi città dell’America Latina. Un concentrato di malcontento che mette tutto in conto ai responsabili della cosa pubblica, le accuse per il malgoverno e quelle per la gestione della pandemia, particolarmente acuta nel Paese, che ha portato alla morte oltre 3 mila persone.

Con la violenza “si perde molto”

In Francesco tutto ciò ha aperto un altro angolo di preoccupazione, sfociato nell’appello in lingua spagnola alla fine dell’udienza generale, dopo una settimana di notizie allarmanti.

Per intercessione di Nostra Signora dei Miracoli di Caacupé, chiedo al Signore Gesù, Principe della Pace, che si percorra un cammino di dialogo sincero per trovare soluzioni adeguate alle difficoltà attuali, e costruire così insieme la pace tanto desiderata. Ricordiamoci che la violenza è sempre autodistruttiva. Attraverso di essa non si guadagna nulla, ma si perde molto.

La situazione

L’onda di proteste, che si alimenta dagli inizi di marzo, in particolare contro il presidente Mario Abdo Benitez ha già visto dimettersi tre titolari del Ministero della salute per irregolarità nella campagna di vaccinazione. Lo stesso capo di Stato ieri aveva levato la voce al vertice del Prosur, il Forum per il progresso e lo sviluppo del Sud America, per denunciare la propria insoddisfazione verso la piattaforma Covax, “Invio un forte appello alle organizzazioni multilaterali e ai paesi sviluppati – ha detto Abdo – per consentire una distribuzione giusta ed equa di un bene globale”.

La Chiesa del Paraguay media tra le parti nello sforzo, auspicato dal Papa, di riannodare il filo di un confronto senza violenze. Monsignor Amancio Benítez, vescovo della diocesi di Benjamín Aceval e segretario generale della Conferenza episcopale del Paraguay, aveva detto nei giorni scorsi che “di fronte alla crisi attuale, la Chiesa invita a sollecitare soluzioni attraverso una manifestazione pacifica e, dall’altra parte, a fare un appello al governo per soddisfare le esigenze dei cittadini”.



Origine articolo

Questo sito se serve dei cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Non ci assumiamo nessuna responsabilità, sei libero di accettare o no. Accetta Leggi...

CHIESE FERIALI Pre-festiva Festiva
Gli orari possono subire variazioni in occasione di festività o eventi. (per conferma consultare il calendario)
  LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
 Chiesa Madre 19:00 19:00 19:00 19:00 19:00 19:00 8:00
11:00
19:00
 S. Giuseppe   Patriarca - - - - - - -
 S. Giuseppe da  Copertino 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30
 Santi Medici - - - - - 18:00 -
 Madonna della   Neve

Periodo
Estivo

Periodo
Estivo
Periodo
Estivo
Periodo
Estivo
Periodo
Estivo
Periodo
Estivo
Periodo
Estivo