Parrocchia San Michele Arcangelo

Il culto di Rosa da Viterbo nel ‘600, al centro di un convegno web

18

[ad_1]

A dieci anni dalla sua fondazione, il Centro Studi Santa Rosa da Viterbo Onlus, promuove il convegno “Un monastero una città. Santa Rosa e Viterbo nel XVII secolo”. L’appuntamento è per sabato 14 e domenica 15 novembre e vedrà coinvolti studiosi della terziaria francescana vissuta nel XIII secolo

Paolo Ondarza – Città del Vaticano

In osservanza delle nuove norme e disposizioni governative finalizzate al contenimento dell’emergenza Covid-19, il simposio dedicato al culto per Santa Rosa da Viterbo nel XVII secolo si svolgerà in modalità digitale e potrà essere seguito dal canale Youtube oppure dalla pagina del sito del Centro Studi Santa Rosa da Viterbo onlus.  

Scienza, fede e arte

E’ la terza volta che il Centro Studi organizza un convegno di alto profilo scientifico e culturale con l’obbiettivo di valorizzare e tutelare il patrimonio dell’Archivio e Biblioteca della Federazione delle Clarisse Urbaniste.  

Nel 2012 il tema,  Ad sonum campanae, è stato l’istituzione della processione civica per la festa di Santa Rosa del 1512. Nel 2016 invece l’attenzione si è concentrata sul contesto intorno al processo callistiano della giovane viterbese: “1450: il giubileo di S. Rosa“.

Come partecipare al simposio

Quest’anno l’indagine di studio riguarda il XVII secolo quando, dopo il Concilio di Trento, il monastero e il culto per Rosa ebbero modo di crescere da molti punti di vista, dentro e fuori le mura claustrali. Per partecipare è stato predisposto un collegamento webinar con Zoom, che prevede la possibilità di interventi in diretta. E’ possibile iscriversi entro la mattina del 13 novembre. Tutte le informazioni, sul sito del Centro Studi Santa Rosa da Viterbo.

[ad_2]
Origine articolo Vatican News