Hebdomada Papae: il Gr in latino del primo maggio

0 7


Le notizie vaticane in lingua latina, con traduzione in italiano, anche in onda ogni domenica alle 17.30. Il sommario di oggi: l’incontro di Papa Francesco con le Clarisse di Paganica, località colpita dal sisma del 2009, e l’invito a ripartire da Dio e da uno spirito di fraternità di fronte al dramma vissuto. Poi le parole del Pontefice all’udienza generale incentrata sulla meditazione infine il suo dono all’Armenia per i malati di coronavirus

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

Die 1 (primo) mensis Maii anno 2021

(bis millésimo uno et vicésimo)

(TITULI)

Francíscus Póntifex: ex calamitáte cum Deo fraternitatísque ánimo iter dénuo suscípitur

Idem Póntifex in audiéntia generáli: meditári est sýnthesim reperíre

Arméniae Pontíficis donum tribútum ad pestiléntiam arcéndam

(NOTITIAE PRAECIPUAE)

Salútem plúrimam ómnibus vobis auscultántibus dicit Márius Galgáno et bene felicitérque sit vobis audiéntibus núntios Latína língua prolátos.

Ascolta il radiogiornale in latino

Cum in audiéntiam Claríssas Pagánicae – qui est locus Aquilánus, terrae motu anno MMIX (bis millésimo undevicésimo) quassatus –  Francíscus Papa recíperet, ab ipsis quaesívit ut “praeséntia orans essent ac cons­ólans”, ad illos sustinéndos qui in se terrae motus vúlnera adhuc patiúntur. Rosárius Tronnolóne compósuit.

Claríssae, die lunae a Francísco Papa recéptae, studióse vim tenuérunt fídei, oratiónis, Bibliórum illórum, inter ruínas novem post menses repertórum, quae, hódie in capsa quadam vítrea pósita, in novo monastério exponúntur, quodque ex die nono praetériti mensis Mártii patet. Francíscus eas in audiéntiam récipiens, in ipsis eam agnóscit vim quae óritur, cum quis maióri dilectióni fidénter se commíttit ac tradit. Eásdem convéniens Papa sermónis textum tradit ac grátias agit de assídua precatióne necnon de céreo pascháli Cappéllae Domum Sanctae Martae donáto ac ipsárum pretiosárum mánuum decoráto.

***

Christiáno “meditári” est sýnthesim reperíre. Haec sunt Francísci Papae verba, enuntiáta ad catechésim in audiéntia generáli die Mercúrii in Civitáte Vaticána. Póntifex explicávit quid signíficet coram magna Revelatiónis página prostáre, ut nostra fíat, eáque item ex toto sumpta. Dicit Olga Sakun.

Christiánus, postquam Dei Verbum audívit, idem in se cláusum non tenet, quia Verbum illud “álterum líbrum” conveníre debet, quem Catechísmus Ecclésiae Cathólicae “librum vitae” appéllat. Id est quod fácere conámur, quotiescúmque Verbum meditámur. Sic sua in catechési de meditatióne est effátus Póntifex. Christus haud longe est, sed nobíscum commúnicat. Nulla est éius humánae ac divínae persónae effígies quae nobis locus fíeri non possit salutis ac felicitátis. Quodcúmque terréstris Iesu vitae moméntum, per precatiónis grátiam, fíeri potest nobis hodiérnum. Meditantes nos christiani Iesum convenímus.

(NOTITIAE BREVISSIMAE)

Benedíctio sanitátis rebus, a Francísco Papa datis, die domínico mane est impertíta apud Ordinariátum catholicórum Armenórum  Kanakáriae, in Arménia. Póntifex ad hanc Natiónem médica subsídia misit, ad aégros curándos, quos virus coronárium afflíxit.

Duodesexagésima Die mundiáli de precatióne pro vocatiónibus, Francíscus in Papáli Basílica Petriána Missae praéfuit ad sacerdotálem ordinatiónem novem diaconórum. Novos presbýteros monet ut propinquitátis, compassiónis ac Dei lenitúdinis hábeant ratiónem, recórdans item sacerdótium “haud esse honórum cúrsum sed servítium”.

Finis fit húius editiónis, conveniémus íterum próxima hebdómada.

 

HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

1 maggio 2021

(TITOLI)

Il Papa: Francesco: da un dramma si riparte con Dio e spirito di fraternità

Francesco all´udienza generale: Meditare è la ricerca di una sintesi

All’Armenia il dono del Papa per contrastare la pandemia

Un cordiale benvenuto a tutti voi da Mario Galgano e bentrovati a questa edizione del notiziario in lingua latina.

(SERVIZI)

In un’udienza alle Clarisse di Paganica – località in provincia de L’Aquila, colpita dal sisma del 2009 – il Papa chiede alle religiose a “essere presenza orante e consolante” per sostenere chi ha ancora addosso le ferite del terremoto. Ce ne parla Rosario Tronnolone.

Le Clarisse, ricevute lunedì dal Papa, si sono attaccate alla forza della fede, della preghiera e a quella Bibbia trovata 9 mesi dopo in mezzo alle macerie, oggi collocata in una teca di vetro ed esposta nel nuovo monastero, riaperto il 9 marzo scorso. Francesco, nel riceverle in udienza, riconosce in loro quella forza che nasce dall’affidarsi e dall’abbandono fiducioso all’amore più grande. Nell’incontrarle, il Papa consegna il testo del suo discorso e ringrazia della preghiera costante e del cero pasquale per la Cappella di Casa Santa Marta, decorato dalle loro preziose mani.

***

Per un cristiano “meditare” è cercare una sintesi. Queste le parole del Santo Padre nella sua catechesi durante l´Udienza Generale di mercoledi in Vaticano. Il Papa ha spiegato cosa significa mettersi davanti alla grande pagina della Rivelazione per provare a farla diventare nostra, assumendola completamente.  Il servizo di Olga Sakun.

Il cristiano, dopo aver accolto la Parola di Dio, non la tiene chiusa dentro di sé, perché quella Parola deve incontrarsi con «un altro libro», che il Catechismo chiama „quello della vita“. È ciò che tentiamo di fare ogni volta che meditiamo la Parola. Così il Papa nella sua catechesi sulla meditazione. Cristo non è lontano, ma è sempre in relazione con noi. Non c’è aspetto della sua persona divino-umana che non possa diventare per noi luogo di salvezza e di felicità. Ogni momento della vita terrena di Gesù, attraverso la grazia della preghiera, può diventare a noi contemporaneo. Meditare, per noi cristiani, è un modo di incontrare Gesù.

(NEWS)

Una benedizione del materiale sanitario donato da Papa Francesco è avvenuta domenica mattina presso l’Ordinariato dei cattolici armeni a Kanakar, in Armenia. Il Pontefice ha inviato nel Paese le dotazioni mediche per la cura dei pazienti malati da Covid-19.  

Nella 58. ma Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni, Francesco ha presieduto nella Basilica Vaticana la Messa per l’ordinazione sacerdotale di nove diaconi. Raccomanda ai nuovi preti di vivere lo stile di vicinanza, compassione e tenerezza di Dio, ricordando che il sacerdozio “non è una carriera ma un servizio”.

È tutto per questa edizione, alla prossima settimana.

 



Origine articolo

Questo sito se serve dei cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Non ci assumiamo nessuna responsabilità, sei libero di accettare o no. Accetta Leggi...

CHIESE FERIALI Pre-festiva Festiva
Gli orari possono subire variazioni in occasione di festività o eventi. (per conferma consultare il calendario)
  LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
 Chiesa Madre 19:00 19:00 19:00 19:00 19:00 19:00 8:00
11:00
19:00
 S. Giuseppe   Patriarca - - - - - - -
 S. Giuseppe da  Copertino 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30
 Santi Medici - - - - - 18:00 -
 Madonna della   Neve

Periodo
Estivo

Periodo
Estivo
Periodo
Estivo
Periodo
Estivo
Periodo
Estivo
Periodo
Estivo
Periodo
Estivo