Parrocchia San Michele Arcangelo

Hebdomada Papae: il Gr in latino del 17 ottobre

8

Le notizie vaticane in lingua latina con traduzione in italiano in onda ogni sabato alle 12.32. In sommari oggi: All’udienza generale il Papa riflette sul Libro dei Salmi. Francesco all’Angelus esprime il proprio dolore per l’interruzione della tregua tra Armenia e Azerbaigian. Il vescovo Marcello Semeraro nominato nuovo prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi.

HEBDÓMADA PAPAE”

Notítiae Vaticánae Latíne rédditae

Die décimo séptimo mensis Octóbris anno bismillésimo vicésimo

 

(TITOLI)

In Audiéntia Generáli Papa meditátur Librum Psalmórum et recordátur nos non números, sed vultus esse.

Francíscus in Oratióne Angélica osténdit dolórem suum indutiárum interruptárum causa inter Arméniam et Atropátenen.

Excellentíssimus Dóminus Marcéllus Semeraro nominátus est novus Praeféctus Congregatiónis de Causis Sanctorum.

Salútem plúrimam ómnibus vobis audiéntibus dicit Catarina Agorelius bene felicitérque sit vobis audiéntibus núntios latína lingua prolátos.

(SERVIZI)

In Audiéntia Generáli Papa catechésim suam dicávit Psalmis et conclúsit deínde invitatióne ad adstántes convérsa, ut normas cautionésque contra virum coronárium observárent. Agit Rosárius Tronnolone:

Dicáta denuo est catechésis Papae in audiéntia generáli, feria quarta, scílicet die décimo quarto mensis Octóbris in Áula Páuli Sexti hábita, arguménto oratiónis. Liber Psalmórum “ex solis oratiónibus compósitus”, dixit Póntifex, docet nos orare. Papa confirmávit magnum moméntum Deo uténdi étiam in dolóribus et hortátus est fidéles ad “procedéndum in oratióne, quia Iesus semper iuxta nos stat”. In fine Audiéntiae, Papa mónuit participántes ad normas contra virum coronárium observándas et asséruit “si omnes perfécerint praecépta auctoritátum, ex hac urgéntia exíre potuérimus”.

 

Dóminus hóminum segregatiónem ignórat, cum omnes ab Eo puténtur “digni amóris Eius”. Hoc dixit Papa Francíscus in Oratióne Angélica die domínica praetérita recitáta, quam invitatióne ad pacem in regióne Cáucasi confécit. Réfert nobis Mónia Parente:

“Miríficum festum quoddam amóris et communiónis circa suum Fílium Unigénitum”: hoc propósitum Dei est pro tota família humáni géneris. In Oratióne Angélica die décimo primo mensis Octóbris hábita Francíscus explanávit Evangélium diúrnum, parábolam scílicet de convívio nuptiáli. Papa recordátus est “néminem segregátum a Domo Dei esse”, sed elátius expréssit “necésse est nos líberos esse in itínere conversiónis, quod cor mutat”. In fine oratiónis mariánae, Póntifex orávit pro iis qui iamdúdum in discrimínibus sunt contentiónis inter Arméniam et Atropátenen causa, cum indútiae belli, ad quam pervéntum est, nimis sit frágilis.    

 

(NEWS)

In último convéntu Consílii Cardinálium die décimo tértio ménsis Octóbris hábito, Papa asseverávit “instauratiónem iam in actu esse sub adiúnctis quibúsdam quae ad administratiónem et oeconomíam pértinent”. Die décimo quínto ménsis Octóbris ínsuper Francíscus íterum tríbuit munus sex Cardinálibus eiúsdem Consílii, cui áddidit étiam Cardinálem Archiepíscopum Kinshasánum Ambongo Besungu. Francíscus étiam Excellentíssimum Dóminum Marcéllum Semeraro nominávit nóvum Praeféctum Congregatiónis de Cáusis Sanctórum pro Cardináli Ángelo Becciu.

In núntio televisífico Francíscus Papa allocútus est participántes evéntum digitálem globálem cui títulus Computátio Retrórsa comparátum, ad inveniéndas solutiónes subitáneas quae respóndeant ad áëris discrímina. Elátius dixit “hodiérnam ratiónem oeconómicam ferri non posse”, cui necésse est eléctio morális ántequam sérius est.

Finis fit huius editiónis, conveniémus íterum hebdómada próxima.  

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

17 ottobre 2020

 

(TITOLI)

All’udienza generale il Papa riflette sul Libro dei Salmi e ricorda che per Dio non siamo numeri ma volti. Appello a osservare le norme anti Covid.

Francesco all’Angelus esprime il proprio dolore per l’interruzione della tregua tra Armenia e Azerbaigian.

Il vescovo Marcello Semeraro nominato nuovo prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi.

Un cordiale buongiorno a tutti voi da Katarina Agorelius e bentrovati a questa edizione del notiziario in lingua latina.

(SERVIZI)

 

All’udienza generale il Papa ha dedicato la sua catechesi ai Salmi concludendo poi con un invito ai presenti a rispettare le norme e le precauzioni anti-covid. Il servizio di Rosario Tronnolone:

È stata dedicata ancora al tema della preghiera la catechesi di Francesco all’udienza generale di mercoledì il 14 ottobre, tenuta in Aula Paolo VI. Il Libro dei Salmi “composto di sole preghiere”, ha detto il Pontefice, ci insegna a pregare. Il Papa ha riaffermato l’importanza di rimanere in relazione con Dio anche nel dolore e ha incoraggiato i fedeli ad andare “avanti con la preghiera, Gesù è sempre accanto a noi”. Al termine dell’udienza, il Papa ha raccomandato i partecipanti ad osservare le norme anti coronavirus e ha ribadito che se “tutti compiamo le prescrizioni delle autorità, possiamo uscire da questa pandemia”.

 

Per il Signore non ci sono persone escluse, tutti sono considerati da Lui “degni del suo amore”. Lo ha detto il Papa all’Angelus di domenica scorsa concluso con un appello alla pace per la zona del Caucaso. Ce ne parla Monia Parente:

Una “meravigliosa festa di amore e di comunione intorno al suo Figlio unigenito”: questo il progetto di Dio per tutta la famiglia umana. All’Angelus del 11 ottobre Francesco ha commentato il Vangelo del giorno, la parabola del banchetto nuziale. Il Papa ha ricordato che “nessuno è escluso dalla casa di Dio”, ma ha sottolineato che “occorre essere disponibili a un cammino di conversione, che cambia il cuore”. Al termine della preghiera mariana, il Pontefice ha pregato per quanti da giorni sono in pericolo a causa del conflitto tra Armenia e Azerbaigian dove la tregua raggiunta risulta troppo fragile.

(NEWS)

Nell’ultima riunione del Consiglio dei Cardinali del 13 ottobre il Papa ha ribadito che “la riforma è già in atto anche sotto alcuni aspetti amministrativi ed economici”. Il 15 ottobre poi, Francesco ha riconfermato nell’incarico i 6 cardinali del Consiglio nominandovi in aggiunta il cardinale di Kinshasa, Ambongo Besungu. Inoltre Francesco ha nominato il vescovo Marcello Semeraro nuovo prefetto delle Cause dei Santi al posto del cardinale Angelo Becciu.

In un videomessaggio Papa Francesco si è rivolto ai partecipanti al “Countdown”, evento digitale di TED organizzato a livello globale per trovare soluzioni immediate in risposta alla crisi climatica. Ha sottolineato che “l’attuale sistema economico è insostenibile” che necessita una scelta morale prima che sia tardi.

È tutto per questa edizione, alla prossima settimana.   


Origine articolo Vatican News