Sito Ufficiale

Due straordinari momenti di fede e devozione

17



La nostra Diocesi si prepara a vivere due momenti straordinari di fede e devozione: il primo è l’arrivo, a Casarano, del corpo di S. Giovanni Elemosiniere, nel XIV centenario dalla nascita al cielo del Santo; il secondo è la peregrinatio della Statua pellegrina della Madonna di Fatima che sosterà presso la Parrocchia della B.V.M. Addolorata nelle Cenate di Nardò e presso il Monastero delle Clarisse.


Da sinistra il vice Parroco don Simon Pietro De Lorenzis, il parroco don Totò Tundo, il collaboratore don Luigi Ferilli. Chiesa Madre Casarano.

L’arrivo del corpo di S. Giovanni Elemosiniere conclude a Casarano, coi solenni festeggiamenti in suo onore, l’Anno Giovanneo nel XIV centenario della nascita al cielo del Santo. Dopo un intenso periodo di preparazione iniziato a ottobre e intensamente vissuto nella parrocchia di “Maria SS. Annunziata” guidata dal Parroco Don Salvatore Tundo. Un programma intenso che vedrà protagoniste le Confraternite della Diocesi che vivranno a Casarano l’annuale “Cammino diocesano” e che vedrà la partecipazione del Vescovo Fernando.

Culmine delle celebrazioni sarà la Solenne Concelebrazione di domenica 19 maggio presieduta da Sua Em. Card. Angelo De Donatis, Vicario del Santo Padre per la Diocesi di Roma.

Anche Caritas Diocesana patrocina l’evento ed invita tutti gli operatori delle Caritas Parrocchiali a Casarano il prossimo 20 maggio alle ore 19.00 per la Celebrazione Eucaristica a conclusione dell’evento e ad una veglia di preghiera per chiedere la sua paterna protezione nel servizio reso ai poveri.

“Libero da ogni legame terreno, Giovanni si dedica a Dio e ai poveri che egli è solito chiamare “i miei padroni e signori”. La santità della sua vita si diffonde in tutto l’Oriente e alla morte del Patriarca di Alessandria d’Egitto, Giovanni, per acclamazione del popolo, sale sulla cattedra vescovile. Trasforma la città in un centro di studi e di virtù cristiane, istituisce ospedali e case di riposo.

Ogni giorno distribuisce l’elemosina a circa 7.000 poveri e da qui l’appellativo di «Elemosiniere»”.


Don Riccardo Personè, Parroco delle Cenate.

Anche a Cenate di Nardò, la Comunità della B.V.M. Addolorata è in festa per l’arrivo e la venerazione della Statua pellegrina della Madonna di Fatima. 

La comunità, unitamente al suo Parroco don Riccardo Personè ha allestito un fitto programma che inizierà Venerdì 10 maggio con l’accoglienza del Simulacro. Due i momenti che vedranno la partecipazione del Vescovo Fernando: Sabato 11, con la celebrazione della S. Messa delle ore 19.00 e lunedì 13, Festa della Madonna di Fatima, con il pellegrinaggio diocesano presso la Madonna dell’Alto con partenza alle 16.00 dalla Chiesa dell’Incoronata.

Domenica 12, la Statua sarà traslata presso il Monastero delle Clarisse in Nardò.

 

 

  

L’articolo Due straordinari momenti di fede e devozione proviene da Sito Ufficiale della Diocesi di Nardò Gallipoli.



Source link