Sito Ufficiale

AFRICA/CONGO RD – Quasi 900 persone uccise nell’ovest in scontri tra comunità

8



Kinshasa – Quasi 900 persone sono state massacrate in quattro villaggi in violenze comunitarie nell’ovest della Repubblica Democratica del Congo , tra il 16 e il 18 dicembre. Lo ha denunciato l’Alto Commissariato ONU per i Diritti dell’Uomo. Il massacro è avvenuto nei pressi di Yumbi, nella provincia di Mai-Ndombe, circa 300 km a nord della capitale Kinshasa, e non sarebbe legato alle tensioni per le elezioni tenutesi il 30 dicembre ma a rivalità tra le comunità Banunu e Batendé.
Oltre alle vittime si contano gravi danni materiali: 465 case private ed edifici pubblici sono stati incendiati o saccheggiati. Tra questi vi sono due scuole, un centro sanitario, un ambulatorio, un mercato e un ufficio della Commissione Elettorale Nazionale Indipendente . Oltre 16.000 persone si sono rifugiate nella vicina Repubblica del Congo . A seguito del massacro le autorità di Kinshasa avevano deciso di rinviare il voto nell’area previsto il 30 dicembre.



Link Origine