Parrocchia San Michele Arcangelo

AFRICA/CONGO – Ordinazione episcopale e presa di possesso della diocesi di Kinkala all’insegna del Covid-19

16


Brazzaville – Si è svolta all’insegna delle misure di protezione contro il coronavirus l’ordinazione episcopale e la presa di possesso canonico di Sua Ecc. Mons. Ildevert Mathurin Mouanga, nuovo Vescovo di Kinkala , nominato il 5 marzo da Papa Francesco a sostituzione dell’Arcivescovo Louis Portella Mbuyu .
Secondo le fonti locali dell’Agenzia Fides, la solenne cerimonia si è tenuta domenica 28 giugno ed è stata presieduta da Sua Ecc. Mons. Louis Portella Mbuyu, primo Vescovo emerito di Kinkala e principale consacrante. L’Eucaristia è stata concelebrata da Sua Ecc. Francisco Escalante Molina, Nunzio apostolico in Congo e Gabon,
Nonostante la pandemia di Covid-19, i fedeli si sono recati allo stadio municipale di Kinkala. Il basso tasso di mobilitazione è stato giustificato dal numero limitato di persone autorizzate ad assistere all’evento. I fedeli provenivano da Brazzaville, Madzia, Kinkala, dai villaggi circostanti e dalle varie diocesi della Repubblica del Congo, sempre nel rigoroso rispetto dell’uso obbligatorio della mascherina e dell’osservazione delle distanze per assistere alla consacrazione del nuovo Vescovo che viene ad accrescere l’Episcopato congolese.
Erano le 11 quando la processione, partita della tribuna ufficiale dello stadio municipale, ha raggiunto il centro del campo di calcio dove è stato installato l’altare della messa. I sacerdoti di tutte le diocesi del Congo non hanno voluto mancare a questo evento con una mobilitazione straordinaria, ognuno con la propria mascherina.
Al termine della cerimonia, Mons. Louis Portella Mbuyu ha pronunciato un discorso nel quale ha ringraziato il Santo Padre per aver scelto un confratello che verrà ad allargare l’Episcopato congolese. Sua Ecc. Mons. Daniel Mizonzo, Vescovo di Nkayi e Presidente della Conferenza Episcopale Congolese, ha pronunciato un discorso molto commovente: “L’ordinazione di un Vescovo è sempre un evento felice e gioioso”. “Il nuovo Vescovo deve creare un clima di fiducia con i suoi collaboratori, con i fedeli laici. La porta del vescovado deve rimanere aperta per accogliere i collaboratori. Siamo molto felici di darvi il benvenuto in mezzo alla Conferenza episcopale. Grazie all’Arcivescovo Louis Portella Mbuyu per tutto il lavoro pastorale svolto in questa diocesi e nell’ambito della Conferenza episcopale del Congo. E per tutti i servizi resi e da rendere alla Chiesa del Congo. Spero che tu possa continuare a seguire i lavori di costruzione dell’Università Cattolica del Congo, installata nella diocesi di Pointe-Noire “.
Mons. Ildevert Mathurin Mouanga che ha scelto come motto episcopale: “Combatti il buon combattimento della fede” 1Tim. 6-12, ha ricordato ai chierici di questa diocesi che “le sfide da affrontare sono molte nel nostro Paese e nella nostra Chiesa e che tutti dovranno sporcarsi le mani”.
La regione del Pool, della quale Kinkala, è il capoluogo, è stato teatro di una guerra a bassa intensità tra il governo e i miliziani del Frédéric Bintsamou, alias Pasteur Ntumi, un pastore protestante che aveva dato vita alle milizie “Ninja”. Nel 2017 è stato raggiunto un accordo di pace con il governo, ma le tensioni nella regione permangono.


Link Origine